Come scegliere tra offerte di lavoro ed inventarsi un lavoro da casa

Il mondo dell’impiego e delle offerte di lavoro è cambiato radicalmente in questi ultimi anni e si modificherà ulteriormente negli anni futuri. Servono capacità di adattarsi, l’adattabilità e inventiva. Il mercato del lavoro cambia e anche il lavoratore deve cambiare e sarà necessario pensare a nuove idee per lavorare. Il lavoro per vivere di un tempo sta scomparendo mentre nuove professioni vengono inventate ogni giorno per soddisfare alla mutata richiesta del mercato.trovare lavoro

In quest’ottica rimettersi inside gioco e inventarsi un lavoro è la chiave vincente per avere successo: a questo punto chiedere perché non inventarsi un lavoro redditizio adatto a great noi?

Intraprendere una simile impresa può preoccupare in particolar modo i non più giovani che vedono dissolversi ogni punto di riferimento su cui hanno fatto affidamento finora, ma ritenere che inventarsi un lavoro the 40 anni siano solamente per we più giovani e when i disoccupati è sbagliato.

Questa crisi ha interessato tutti senza esclusione e la gran parte dei lavoratori è with difficoltà, tanto coloro che iniziano ora la ricerca di un impiego quanto we lavoratori più anziani, e vedono sfumare la sicurezza del lavoro stabile e sono costretti così a inventarsi un lavoro.
Tutti cercano di inventarsi un mestiere.

I rimedi per inventarsi un lavoro creativo e chiudere una situazione difficile sono parecchi, arrivano da ogni direzione e può sembrare persino azzardato cercare un nuovo lavoro o addirittura inventarsi un lavoro nuovo quando manca l’occupazione, non è per niente facile ottenere un posto qualsiasi, mentre we media altro non fanno che parlare di debito e crisi

Invece, è proprio throughout questi momenti che si trovano sistemi e si avviano imprese quasi impossibili mai pensate prima

Per tanti, in questo periodo questa crisi è una spinta e piuttosto che arrendersi si impegnano per riuscire: sono centinaia we disoccupati che hanno trovato la soluzione della mancanza di lavoro creando nuovi lavori autonomi: oggi più di ieri è possibile inventarsi un lavoro,
fare attività di vendita at line di prodotti e servizi e aprire delle piccole aziende. Sono diversi my spouse and i settori che cercano nuove professioni, dal settore informatico ai nuovi servizi sono tanti e lasciano una ampia scelta su come inventarsi un lavoro senza soldi.

Per contro non è così facile e prima di cominciare e inventarsi un lavoro nuovo serve fare molte ricerche, per poter scegliere, ma che si cerchi un lavoro diverso da quello attuale, sia di una nuova attività quello che veramente conta e determina il risultato siamo proprio noi e la nostra determinazione a raggiungere l’obiettivo.

Del resto, perché rassegnarsi?
Ognuno di noi ha qualità e capacità che meritano di essere espresse. Impegnare le nostre competenze in un impiego che non ci piace e che si prende molto della nostra giornata {è uno spreco,|è un delitto,|è un vero peccato,mentre volere qualcosa di più e creare un lavoro che ci appassiona ci renderà realizzati oltre ad arricchire la qualità della nostra vita e la nostra famiglia: Confucio dice “Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno within vita tua”.

Lavoro di coppia: perchè lei non mi vuole più?

Sovente abbiamo avuto bisogno di un supporto morale o di un amico che ci venisse in aiuto a capire come risolvere nei rapporti di coppia, come nel caso in cui la moglie non voglia più fare l’amore? In questi casi fare affidamento su qualcuno che sia in grado di capire e comprendere quali siano i problemi che affliggono gli altri e sia capace di dare consigli utili o dei validi consigli per sbloccare la situazione al meglio. Queste persone sono rare e preziose!mia moglie mi ha tradito

Giovanna Furlan di http://www.crisidicoppia-stop.com/ è un valido aiuto quando un marito si chiede “perchè mia moglie non vuole più fare l’amore?“, una affidabile consulente con una esperienza particolare: una trentennale esperienza di parrucchiera (che non è solo taglio e messa in piegaconfidarsi e trovare suggerimenti sulla vita in famiglia e la coppia). E’ proprio questo il caso di Giovanna che, durante oltre 60.000 ore lavorative,che le hanno consentito di ascoltaredai suoi tanti clienti, in maggioranza donne. Nella maggior parte dei casi,era incentrato sugli uominimogli, conviventi e fidanzate,mentre si facevano pettinareraccontavano aneddoti ed episodi della loro vita privata e di coppiachiedendo a Giovanna il suo parere.

Con il passare del tempoascoltando le confidenze delle clienti Giovanna ha accumulato tanta esperienza è diventata esperta nel campo e di aiuto a chi non vuole più fare l’amore.

Non solo è diventata abile Conoscendo così benead entrare nella loro psicologia delle donnema persino con i clienti uominile chiacchiere diventavanosi sono trasformate in consulenze. Con il passare del tempo,ha trovato anche nei clienti maschinon erano esclusivamente coloroche chiedevano un semplice taglio ma,la maggior parte delle voltegli uomini richiedevano un pareresui loro guai sentimentalio un consulto su comerisolvere delle problematiche di coppia.
Inevitabilmente,questa abilità ha portato Giovannaad abbandonareha deciso di lasciare la sua professione di parrucchieraper dedicarsi esclusivamenteal ruolo di consulente per uomini o,come lei ama definirsi, di “Cicala Parlante”.

Il lavoro di Giovanna, una volta a conoscenza degli elementi principalidella situazione sentimentale del cliente, si esprime con la loro analisiquell’esperienza, conoscenza e professionalitàche da oltre 3 decenni la caratterizzano;Tra lei e il cliente è indispensabile la fiducia reciprocatra il cliente e la sua figura di consulente.

Un rapporto professionale di fiduciacostruito sulla affidabilitàgrazie alle capacità e alla competenza acquisite:In questo caso, le capacità di Giovannae lo ha dimostrato ripetutamentee sono tanti gli uominiche si sono rivolti a leie hanno risolto la loro vita sentimentale,in molti, non hanno potuto rinunciare a chiederleulteriori consigli ed assistenza.

Così tanti successiper merito dei tanti risultati ottenutitestimoniati dai numerosi clienti cheGiovanna Furlan gode di una notevole stima ed ammirazionecome apprezzata consulente sentimentale.Giovanna riveste quindiquel particolare ruolo di consulente di fiduciaper gli uomini in difficoltàche li aiuta a risolvere i problemi della loro vita a due.

La sua esperienzasono vastee riesce a gestire problematichemolto personalicon grande empatia e profonda comprensione. .

Cartelle Esattoriali Pazze

Può essere che ti sia già stata recapitata, o ti capiterà di prendere cartelle esattoriali da Equitalia o dall’agenzia delle entrate. Sei cosciente che parecchie di queste sono cartelle pazze? Sono cartelle di pagamento non dovute oppure che includono anomalie di differente qualità, e sono del tutto cancellabili. Piuttosto che contare su una sanatoria cartelle equitalia e dell’agenzia delle entrate, dovresti sapere che che le cartelle equitalia irregolari sono passibili di decadenza e interruzione se analizzate nella maniera appropriata.

opposizione-cartelle-equitaliaSospensione cartella esattoriale: che fare? La cosa migliore in primo luogo è esaminare tutte le voci della cartella, appena viene notificata. È fondamentale che il test si compia rapidamente dopo la comunicazione al debitore, poiché più tempo si perde e meno avremo possibilità di riuscita. Meglio se l’ispezione è fatta da un esperto, da un ente etico che si prende in carico il problema, una società o da un legale specialista. Succede di solito, una volta presa la cartella, che la “vittima” (oltre ad arrabbiarsi, sapendo di avere debiti con equitalia) si spaventi e vada subito da Equitalia per chiedere spiegazioni. Per approfondimenti leggi quest’articolo.

La disgrazia massima è questa!
difatti, sarebbe come chiedere la grazia al proprio aguzzino. Chiedendo spiegazioni ad Equitalia otterrai quello che è conveniente a loro, non a te.
Sarai subito costretto a liquidare la somma oppure con una rateazione, cartelle esattoriali che diverranno molto più pesanti, a causa di interessi esagerati.

Rateizzare cartella equitalia: quello che devi fare dopo la notifica cartelle esattoriali, anche se vorresti, non è rateizzare.
La rateizzazione cartelle esattoriali infatti fa sparire le possibilità di annullare o sospendere il debito con equitalia.
Il perché è semplice: pagando le rate stai accettando formalmente di essere in debito, quindi devi pagare le tue cartelle di pagamento in modo coattivo.
Proprio per questo Equitalia non verrà mai a dirti che le cartelle in realtà contengono al loro interno una gran varietà di anomalie ed errori riscontrabili sotto il nome di “vizi di forma”.

In caso di notifica cartella esattoriale a mezzo posta, al contrario andrebbe conservata la busta postale col timbro, e la documentazione totale della cartella per darla ad un esperto analista prima di pagare, o procedere a rateizzare.

Prescrizione cartella esattoriale Equitalia
Ed eccoci alla prescrizione cartella di pagamento:
Magari ancora non conosci la prescrizione decennale cartella esattoriale.
Immagini cosa accade quando le cartelle esattoriali vanno in prescrizione?
Dieci anni dopo la notifica, il pagamento non è più dovuto, ed il debito si annulla.
Alcune cartelle invece si prescrivono in 5 anni.

Spesso succede che andando allo sportello Equitalia, senza fartelo sapere, ti facciano una verifica sulla eventuale “prescrizione cartella esattoriale notificata”.
A qualcuno è successo che Equitalia abbia fatto pagare una somma minore di quella notificata, dicendo “in questo modo non le facciamo pagare gli interessi”, e con questa somma hanno riattivato le cartelle prescritte, aggiungendo pure gli interessi di mora!
Non parliamo poi delle case di abitazione e dei capannoni commerciali che Equitalia pignora.
E questa sarebbe correttezza? Noi non la chiamiamo in questo modo, ed oggi sappiamo come difenderci da equitalia, come non pagare e fermare le cartelle di pagamento annullabili.

Adesso esiste una strada che porta fuori da questo problema, soprattutto per cartelle esattoriali che oltrepassano la soglia dei dieci mila euro di importo: fc3a.com
Più difficile è sospendere invece per equitalia cartelle sotto i 300 euro.
Mentre auspichiamo in una “mini sanatoria” equitalia, oppure una sanatoria cartelle equitalia 2014,
esistono molte associazioni etiche che, in collaborazione con legali specializzati in diritto tributario,
gratuitamente visionano la tua cartella e ti rispondono se è regolare oppure no, grazie ai vizi di forma che può presentare.
Se vuoi conoscere le modalità di sospensione delle cartelle esattoriali, compila questo form sulla destra e clicca su “voglio maggiori informazioni”.
Ti potrai così tutelare da ogni caso di:
cartelle pazze, cartelle esattoriali non pagate, eventuale prescrizione cartella esattoriale notificata, sanatoria cartelle esattoriali, oppure potrai ottenere informazioni su un eventuale condono cartelle esattoriali 2015.

Il lavoro del tecnico del suono

corso per tecnico del suonoIl lavoro stabile è ormai un problema e interessa ormai quasi tutte le fasce di età. Le nuove generazioni faticano nel mondo del lavoro perché e mancano le opportunità nemmeno di fare esperienza come si faceva tempo fa.

Anche i lavoratori più anziani temono per il proprio posto fisso il pericolo non è scongiurato non gli venga mai a mancare: perché ormai niente è sicuro e ricollocarsi a chiedere un lavoro?

Anche per loro è ormai precaria e non garantita. La grande maggioranza dei precari e dei disoccupati dalla contingenza della crisi economica, quasi non si ricordano più che che si lavora per vivere.

Ovunque in occidente tutto il mondo occidentale è coinvolto in questa crisi economica che colpisce tutti negli ultimi 100 anni.

E’ invece in questi momenti dove tutto sembra perduto che si mostrano grandi opportunità per chi le vuole cogliere, cerca di svincolarsi dalla logica del lavoro retribuito, quello canonico per intenderci, con la busta paga che e stipendio a fine mese.
Si può puntare su se stessi su se stessi e arrivare a creare un lavoro basato sui propri interessi e passioni?

Per esempio chi ama la musica e per i musicisti dilettanti un’idea per risolvere la difficoltà di trovare un lavoro è quella di diventare autonomi, rimettendosi a studiare seguendo un corso per tecnico del suono per diventare fonico.

Tra i tanti corsi per disoccupati ma sapendo dove cercare sicuramente non ci saranno offerte di questo tipo, cercando su internet anche diventare fonico.

E’ il caso di Gianni Pinta, un giovane con la passione del recording ed è diventato un fonico con un corso di tecnico del suono nonostante la crisi, investendo sulla sua passione e iscrivendosi a un corso tecnico del suono: “Lavoro da pochi anni come fonico nel mio home studio e e il lavoro va proprio bene.” ha dichiarato Gianni in un intervista di Scuolasuono.it .
Una premessa: come molti sapranno gli studi di registrazione, così come eravamo abituati a conoscerli internet ha rivoluzionato il recording. dove si registrano

 

 

Il lavoro tecnico del suono freelance inizia dallo studio nello specifico con un corso fonico.

”Ho seguito dal mio PC Recording Turbo System prosegue Gianni – e frequentandolo on line, con il mio computer e adesso quello che produco sono ascoltate in ogni parte del globo
attraverso You Tube e le web radio.” Gianni ci ha dato l’esempio di come è possibile e grazie al corso tecnico del suono on line e raggiungere i propri obiettivi facendo il lavoro che si ama.

Recording Turbo System è è il corso di tecnico del suono accessibile on line dedicato a chi vuole diventare tecnico del suono, da ogni parte d’Italia, nessuna Regione esclusa, e comodamente da casa propria: serve solo avere l’ADSL e un PC.
Pensato per i principianti e i musicisti è una guida per muovere i primi passi gli allievi nel mondo della registrazione; e gli argomenti si approfondiscono mano a mano che si prosegue con il percorso di studi. Difficilmente in internet si trova di tutto su internet tanto materiale gratuito sul recording, ma i corsi per tecnico del suono la gran parte si trova in lingua inglese.

Nel nostro Paese ci si può iscrivere da ogni Regione:
Valle d’Aosta, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna,
Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Marche,
Trentino-Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.

Molti sono i vantaggi del Corso se si pensa che frequentare una scuola tecnico del suono tradizionale ha dei costi molto elevati, sia per la frequenza che per raggiungerla quando non è presente nella nostra città, oltre alle altre spese e il tempo tra viaggi di andata e ritorno.

Tutto questo per dire che le soluzioni vanno cercate facendo lavorare il cervello e tutti i nostri talenti e con un pizzico di sana imprenditorialità, e una grande voglia di fare per trovare la propria strada che ci piace fare per lavoro, come diventare un ingegnere del suono o un tecnico del suono qualificato. .

Il lavoro di educare i figli

educare i figliAll’inizio della carriera di genitori la maggior parte di noi è convinto di sapere già come saranno i nostri figli e su come diventare bravi genitori, senza tenere conto che i bimbi in arrivo saranno dotati di un carattere che si solidificherà col passare del tempo ma le cui peculiarità sono già scritte. Questo modificherà le nostre idee su come educare i figli e la nostra immagine di genitori tutti i nostri progetti come genitori e quella sui nostri figli.

Regole per bambini: gni qual volta si manifestano conflitti che arrivano velocemente al punto di saturazione, nonostante l’amore che abbiamo per i nostri figli, ci si arrabbia facilmente. Punizioni e sgridate sono dannosi e inutili e altre punizioni e atteggiamenti oltre che sbagliate non sono risolutive non cambiano il loro comportamento. Inoltre, picchiare i bambini significa condannarli a diventare, da adulti, genitori rabbiosi nei confronti dei lori figli perché non conoscono altro modo e non sapranno comportarsi diversamente. Bisogna ricordare che i figli imparano da noi che siamo i genitori, e dagli altri adulti che fanno parte della cerchia famigliare e dagli adulti in genere i modelli di comportamento: le nostre azioni sono l’esempio che imparano da bambini. E’ nostra responsabilità di adulti e genitori insegnare loro a essere comprensivi con le nostre azioni. E’ ampiamente dimostrato da studi e ricerche che la punizione come castigo è inefficace – sono ingiuste, cambiare i comportamenti e una volta ricevuta il comportamento non desiderato se non conosciamo il perché.

Secondo Edizioni Si, ogni volta che ci disubbidiscono facendo i dispetti è per mascherare il bisogno di affetto che non hanno ricevuto perché i genitori sono disattenti. Punire un bambino lo diseduca a risolvere i conflitti. La paura accresce assieme al dolore, alla frustrazione e alla rabbia e non permette di crescere la ricerca di soluzioni creative per la risoluzione dei problemi e non consente di prevenire e gestire situazioni simili che possono presentarsi in futuro. Come aiutarli? Psichiatri, psicologi, sociologi ed educatori esperti di psicologia infantile insegnano che o peggio ancora, tentare di snaturare il modo di essere proprio dei bambini per farli assomigliare a noi azione che non è certamente nel loro e nel nostro interesse ed è meglio la responsabilità e l’auto-disciplina. Il ragionamento e la responsabilizzazione per avere dei risultati rispetto ad urla e minacce.

Fare capire che le nostre richieste delle nostre richieste insegna ai bambini dispettosi ad essere più cooperativi renderli disciplinati e ad ascoltare i genitori. I bambini in tenera età non sono in grado di capire i nostri motivi, e basterà dirgli di no accompagnato da una postura che sottolinei la negazione e non lasci spazio a fraintendimenti. Per i figli già grandi oltre ai rifiuti è utile associare rinforzi positivi e premi – senza esagerare per non annullare i risultati quando ci ubbidiranno o il loro comportamento è adeguato.

Quando occorre riprenderli basterà un ordine senza arrabbiarsi gesti aggressivi ed espressioni di rabbia siano coerenti con le nostre richieste. Usare la voce sottolinea le nostre richieste quando parliamo con i figli e gli altri ragazzi. La comunicazione non verbale quando siamo arrabbiati invia messaggi che hanno conseguenze che provocano reazioni come rabbia o indifferenza. Per contro, dobbiamo essere attenti e consapevoli dei messaggi non verbali che bambini e ragazzi ci inviano a loro volta: tramite il loro atteggiamento, dagli atteggiamenti e gli sbuffi insofferenti spesso sono provocazioni che non vanno raccolte. E’ importante essere d’accordo sull’educazione dei figli per essere efficace, sopratutto se sono separati, per inviare un messaggio chiaro ed essere coerenti che non possa essere travisato a volte molto creative tanto da farci sorridere, che ci fanno tentennare. La camera dei ragazzi è il loro rifugio meglio metterli in punizione altrove meglio metterli in castigo in un luogo neutro e senza distrazioni

Un buon sistema per aiutarli facendosi spiegare le ragioni del suo comportamento e indirizzandolo verso la ricerca di una soluzione, è chiedergli di aiutarci a risolvere il problema. Insegnargli a chiedere scusa quando sono stati dispettosi mette i ragazzi di fronte alle responsabilità derivate dalle loro azioni e a comprendere il senso e ad avere rispetto per gli altri. Con amore e affetto il rispetto e il riconoscimento dei progressi oltre al dialogo la discussione delle regole e la risoluzione dei conflitti si instaurerà il rispetto reciproco e un rapporto armonioso..